Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

il 7 e l'8 maggio al Centro Amazzone

liberamente tratto da “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello

drammaturgia e messa in scena di Lina Prosa

con Angela Ajola, Enza Curaci, Mariarita Foti, Augusta Modica, Rosaria Pandolfo, Laura Scandura, Rosalia Zangara e con Alessandra De Caro
con la partecipazione di Aurora Falcone

luci Marcello D’Agostino
scenografia Gabriella Malerba
aiuto regia Mauro Sarandrea
progetto generale Anna Barbera

Centro Amazzone / Sala MigraTeatro
Palermo – via dello Spirito Santo al Capo  (ang. via Sant’Agostino)

martedì 7 maggio 2019, ore 20.30
mercoledì 8  maggio, ore 20.30
ingresso euro 10,00

Il testo & lo spettacolo
Una compagnia teatrale femminile si ritrova su una nave ferma dinanzi al porto di Palermo. Le attrici si sono imbarcate per raggiungere il teatro stabile della città per partecipare ad un provino sui sei personaggi di Pirandello. Lo sbarco è continuamente rimandato senza che si conosca la causa. L’attesa produce una sospensione del tempo che dà una diversa direzione al progetto di partenza. Per passare il tempo ogni attrice ripassa il testo del provino, dando forma per ogni personaggio del testo di Pirandello ad un teatrino monologante (la figliastra, il padre, la madre, il figlio) fuori dal contesto del testo originario. In questo modo traspare dai personaggi l’anacronismo e lo stereotipo di una mentalità legata ad un vecchio concetto di famiglia. Il gioco teatrale diventa critica e denuncia non solo dei modelli sociali antiquati ma anche del loro revival nel presente dietro la pressione populistica della destra di governo a cui stiamo assistendo. Tale idea di famiglia viene processata dall’ironia e dal divertimento. Ma il processo è soprattutto la preparazione al vero spettacolo che verrà. Infatti l’obiettivo della compagnia non è quello che si crede dall’inizio. L’arrivo di una creatura proveniente dalla pancia della nave ristabilirà la vera narrazione dello spettacolo.
Sorpresa!

Un percorso speciale con la compagnia stabile “Attrice/Non”
Da molti anni un gruppo di donne frequenta i laboratori e partecipa agli spettacoli del Progetto Amazzone dando vita ad un modello attoriale difficile da collocare nel non professionismo, se non per altra scelta di vita. Da qui il nome Attrice/Non. Con “Sei personaggi in attesa di sbarco” il progetto scenico nasce con loro e per loro, a cui si aggiunge la partecipazione speciale di Aurora Falcone. Il percorso di creazione è stato lungo soprattutto sul piano drammaturgico a partire dalla scrittura del testo stesso avvenuta durante i laboratori alla ricerca di un punto di vista autonomo. La domanda di partenza infatti è stata: come andare oltre Pirandello, come uscire dai condizionamenti di un testo appartenente all’immaginario universale, soprattutto a quello siciliano? La via d’uscita è stata quella di togliere i “personaggi” dal loro contesto e quindi di spostarli di senso, di tempo, di luogo, di farne dei canali di conduzione di un altro sogno di teatro.

Il teatro oggi al Centro Amazzone
L’attività teatrale del Centro Amazzone ha iniziato quest’anno un nuovo percorso nella sua condizione “altra” dal sistema teatrale egemone. L’impegno è di cercare tra l’ideazione e la scena uno spazio di riflessione e di pensiero che indaghi sulla pratica teatrale ma a partire dalle questioni urgenti dell’umanità. Dove quindi la produzione non è l’obiettivo finale. Ciò significa mettere in campo una attitudine inconsueta che spinge il teatro a lavorare sul concetto di umano, a tornare al centro della vita sociale e a fondamento della elaborazione di visioni alternative nella crisi della persona e della collettività. Abbiamo chiamato questo spazio per il suo dinamismo e il suo collegamento con il linguaggio del nostro tempo “Teatro-Passeur”. Pensiamo ad un teatro traghettatore di concetti, emozioni, corpi in stato di dissenso oltre la frontiera del senso comune e della paura dell’altro. In questi mesi con gli appuntamenti legati alla “Festa della drammaturgia” abbiamo già avviato il processo del transitare attraverso incontri con artisti ed autori. Con il laboratorio di Maria Thais (San Paolo) abbiamo sperimentato il punto di vista diverso della cultura indigena e del personaggio plurale. Il testo di Pirandello, pietra miliare della drammaturgia del Novecento, ora in scena, è sotto la lente di un adattamento che invita a riflettere sull’attualità e ad intervenire.
Il transito continua…

Free download PDF:   Programma di sala «Sei personaggi in attesa di sbarco»

Centro Amazzone

Programma 2019

Il mondo che scompare è la scelta tematica attraverso cui crediamo opportuno cucire tra di loro le attività 2019 del Centro Amazzone. Le foto ci ricordano i ghiacciai dell’Artico, in continua deriva per lo scioglimento dovuto al riscaldamento climatico. L’allarme è noto, ma le soluzioni no… L’immagine di copertina che abbiamo appositamente scelto ci rimanda a quella stessa del cancro, a partire da cui speriamo di riuscire a sollecitare una riflessione sulla interdipendenza tra corpo umano e ambiente, tra condizioni di vita e malattia. Da tantissimo tempo si parla del rapporto stretto che c’è tra il cancro, le abitudini errate e lo sconvolgimento dell’equilibrio della natura…
Si tratta di una questione politica globale, ma la responsabilità individuale è altrettanto importante chiamati come siamo, ogni giorno, a fare delle scelte che, possono andare a nostro favore, se riusciamo a svincolarci dalle seduzioni del consumismo e dalle strategie di mercato. Oggi può accadere che una donna dopo avere comprato e consumato prodotti altamente nocivi contemporaneamente vada a prenotare la visita senologica. Così come avviene per esempio che una azienda possa essere allo stesso tempo produttrice di anticrittogamici e di terapie oncologiche. Insomma non basta andare solo dal medico per sentirsi a posto, ma è necessario conoscere e mettere in pratica delle strategie di difesa frutto di una giusta informazione e di una solerte applicazione culturale…
Sarà un anno pieno di iniziative, di sorprese, di un intenso dialogo aperto alla città e a tutte le città del mondo, ma soprattutto, come sempre, di lotta, nel segno dell’Artico e della Donna che oggi prova tante derive, dalla malattia alla violenza sociale e familiare, dalla privazione dei diritti alla penalizzazione nel contesto lavorativo e culturale…

Anna Barbera e Lina Prosa

Free download della brochure in PDF:  Centro Amazzone – Programma 2019

 Attività e laboratori 2019
Con l’anno nuovo ripartono i laboratori del Centro Amazzone.

Cambia rumore. Conosci te stesso.

Un percorso teatrale per ascoltare il corpo.
Direzione Lina Prosa
Coordinamento Giovanna Schittino

Laboratorio di danza-movimento, ascoltando il mare
con il coreografo Giuseppe Muscarello
Periodo: da febbraio a maggio, ogni lunedì dalle ore 15.30 alle ore 17.00

Laboratorio di narrazione ed espressione corporea, ascoltando il mare
con la regista Claudia Puglisi
Periodo: da febbraio a maggio, ogni martedì dalle ore 15.30 alle ore 17.00

Il costo complessivo mensile dei due laboratori è di 50,00 euro. Essi sono stati infatti pensati per essere uno l’integrazione dell’altro. Sono entrambi aperti alle donne a partire da 18 anni e sono riservati ad un massimo di 15 partecipanti. Precedenza per le donne operate di tumore al seno. Spettatore in ascolto del mare. I due laboratori si integreranno, ogni ultimo lunedì del mese, e sono aperti al pubblico.

Visite e consulenze
Visite senologiche, consulenza sull’alimentazione e lo stile di vita, consulenza psicologica e supporto alle pazienti sono servizi offerti al pubblico durante l’intero anno. Si svolgono esclusivamente visite senologiche, non mammografie ed ecografie, ma saremo felici di aiutarvi ad effettuare le prenotazioni.


Il tuo cinque per mille

Un piccolo impegno, per grandi risultati. Abbiamo aiutato migliaia di donne nella lotta contro il cancro al seno. Abbiamo bisogno del tuo aiuto per continuare. Sostienici con il 5 per mille! Basta inserire nell’apposita casella della dichiarazione dei redditi il codice fiscale del Centro Amazzone:
0 4 2 4 0 7 2 0 8 2 3

Grazie di cuore!

Le attività permanenti del Centro Amazzone
Il Centro Amazzone: la casa della salute delle donne (in via dello Spirito Santo al Monte di Pietà al Capo).

Tutte le donne hanno la possibilità di effettuare la visita senologica gratuita, di avere la consulenza sull’alimentazione e lo stile di vita, ma anche quella psicologica per la paziente e le famiglia. Poi anche informazione sui rischi ambientali, incontri medico-paziente e laboratori teatrali per pazienti e non.
Una prenotazione unica per più opportunità
– visita senologica;
– accesso agli esami e controllo dei referti diagnostici (mammografia, ecografia, esami di sangue…);
– consulenza sull’alimentazione e lo stile di vita;
– consulenza psicologica;
– informazione sui rischi ambientali;
– incontri medico-paziente;
– laboratori di coscienza corporea.
La pratica della prevenzione è un esercizio giornaliero fatto di scelte ponderate e responsabili che riguarda più fattori. Per questo il programma di prevenzione del Centro Amazzone coniuga insieme la diagnosi precoce con la prevenzione primaria.
La visita senologica non ha solo l’obiettivo della mammografia ma è il mattone fondamentale della prevenzione. Si tratta di scegliere il senologo e di stabilire un dialogo con lui (lei) indispensabile a condurre il calendario annuale degli esami e degli incontri e costruire una storia personale di “cura di sé”.

Il Centro Amazzone è “la Casa della Salute” dove la storia della donna viene registrata, aggiornata e seguita passo passo con la presenza di professionalità dedicate: dal senologo, all’esperto dell’alimentazione, allo psicologo, all’esperto dell’ambiente, al coordinatore delle attività di coscienza corporea e così via.
L’età consigliata per la prima mammografia, in generale, è di 40 anni laddove non ci sono sintomi, ma il programma di prevenzione del Centro non ha limite di età, dedicato anche alle giovani che non rientrano nelle prescrizioni del Sistema Sanitario Nazionale. Si sa come il tumore al seno sia diventato sempre più curabile ma il numero di casi è aumentato notevolmente: 50.000 secondo le stime AIOM 2017.
Altro fattore importante che va associato alla “visita senologica” è la questione alimentare che è centrale nelle scelte quotidiane specialmente di una donna, sia per sé stessa che per la famiglia. L’esperta del Centro Amazzone accompagna le donne in tali scelte sia nella prevenzione che nel percorso terapeutico. Il programma di prevenzione e di sostegno delle pazienti include la consulenza psicologica anche per la famiglia, che deve imparare a convivere con una paziente oncologica. Questo servizio fa parte del “Progetto Lea” ed è aperto a tutte le patologie oncologiche femminili.
Il ventaglio di opportunità di protezione dal cancro al seno contiene ancora un programma di strategie di difesa degli elementi nocivi alla salute provenienti dall’ambiente (casa, posto di lavoro, città, campagna …) e i laboratori teatrali in cui imparare ad ascoltare il proprio corpo, a conoscerne le risorse profonde e ad utilizzarle nei momenti di crisi.
Potete prenotare la vostra visita o una consulenza, chiamando i numeri: 091.7407357, 350.0342349 oppure al 347.7255485 dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 13.00.

Ringraziamo Maria Grazia Cucinotta per il suo sostegno alle Amazzoni!

• Per iscrivervi ai laboratori inviate una e-mail all’indirizzo:  centroamazzone@gmail.com
con nome e cognome e quale corso intendete seguire, oppure chiamate i seguenti numeri dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00:  091.7407357  –  350.0342349
• I laboratori sono a numero chiuso e i criteri di accettazione delle iscrizioni saranno basati sull’ordine cronologico di arrivo delle richieste. Fanno eccezione i laboratori per i quali sono indicati criteri specifici. Il pagamento dovrà essere effettuato entro il 10 gennaio 2019, data di chiusura delle iscrizioni presso la segreteria del Centro Amazzone, o con un bonifico intestato a:  Associazione Arlenika Onlus – IBAN: IT74F0200804697000300359201
• Il ricavato andrà a sostegno dell’attività di prevenzione del Centro.
• Le visite e le consulenze si prenotano esclusivamente per via telefonica, chiamando i numeri già indicati.
• Le dottoresse che effettuano le visite e le consulenze prestano servizio volontario. Le visite e le consulenze sono gratuite, ma è gradita una donazione di 10,00 euro per le spese di gestione delle attività, dato che il Centro non riceve attualmente finanziamenti pubblici.

 

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi